Ora locale

  • Fuso orario: America/New_York
  • Data: Dic 17 2022
  • Ora: All Day

Data

Dic 17 2022

Ora

All Day

17 Dicembre

1663 – Nzinga Mbandi Ngola. Battezzata con il nome di Ana de Sousa, resistette per trent’anni all’invasione portoghese dell’Angola (regni di Ndongo e Matamba).

«Credete che io sia stata felice di passare la mia vita nel tumulto delle armi, le carneficine e la crudeltà? Sono i vostri, gli europei, che mi ci hanno obbligato. Mi hanno sottratto degli Stati, hanno spogliato il mio regno e volevano ridurci in schiavitù. Credete che avrei potuto lasciarli fare e diventare oggetto di disprezzo da parte del mio popolo? Io dovevo battermi affinché gli usurpatori mi restituissero tutto quello che ci avevano tolto. Oggi io domando una sola cosa: prego perché Dio spezzi le catene di cui sono stata caricata». (Nzinga a un missionario, suo confessore)

1970 – Polonia. Rivolte di massa nelle città costiere finiscono con il massacro degli operai dei cantieri navali a Gdynia.

1970 – USA. Si apre il processo per il Massacro di My Lai (16 marzo 1968) (Il massacro di Mỹ Lai, conosciuto anche come massacro di Sơn Mỹ, fu un massacro di civili inermi che avvenne durante la guerra del Vietnam, quando i soldati statunitensi della Compagnia C, 1º Battaglione, 20º Reggimento, 11ª Brigata della 23ª Divisione di Fanteria dell’esercito statunitense, agli ordini del tenente William Calley, uccisero 504 civili inermi e disarmati, principalmente anziani, donne, bambini e neonati).

1989 – Il Brasile tiene le sue prime elezioni libere in 25 anni.

1999 – L’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva la risoluzione 54/134 che designa il 25 novembre come Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

2002 – Accordi di pace firmati nella Repubblica Democratica del Congo.

2002 – Seconda guerra del Congo: viene firmato un accordo per definire le tappe verso le elezioni legislative e presidenziali entro i successivi due anni.

2010 – Tunisia: Mohamed Bouazizi, un giovane ambulante, si diede fuoco davanti al palazzo del Governatorato di Sidi Bouzid per denunciare i soprusi delle autorità tunisine che volevano revocargli la licenza. L’episodio è considerato l’inizio della Primavera araba, un insieme di movimenti popolari che portarono alla fuga del dittatore Zine El-Abidine Ben Ali e si svilupparono in diverse nazioni arabe.

2014 – Cuba e Stati Uniti annunciano di aver riallacciato rapporti diplomatici, interrotti nel 1961 dopo la fallita invasione della Baia dei Porci e il successivo embargo sull’isola caraibica da parte di Washington.