Ora locale

  • Fuso orario: America/New_York
  • Data: Ott 03 2022
  • Ora: All Day

Data

Ott 03 2022

Ora

All Day

3 Ottobre

1837 – Samuel Morse brevetta il suo codice.

1873 – Il capo indiano Kintpuash noto come Capitan Jack viene impiccato per aver guidato il suo popolo contro gli Stati Uniti nella Guerra modoc.

1904 – Accordo diplomatico tra Regno Unito e Francia per estendere la sfera d’influenza di quest’ultima sul Marocco.

1932 – Il Regno d’Iraq, nato al termine del mandato britannico della Mesopotamia nel 1921, ottiene l’indipendenza dal Regno Unito.

1935 – L’Italia invade l’Etiopia con le truppe guidate dal generale Emilio De Bono.

1949 – Vanno in onda dalla sua sede di Atlanta le trasmissioni della WERD, la prima stazione radiofonica dedicata agli afroamericani.

1993 – Nel tentativo di catturare dei luogotenenti del signore della guerra Mohamed Farah Aidid, a Mogadiscio (Somalia), 18 Rangers statunitensi e circa 2.000 somali vengono uccisi. Le forze statunitensi si ritireranno dalla Somalia poco dopo.

2010 – La Germania finisce di pagare i debiti imposti dal Trattato di Versailles, seguito alla Prima guerra mondiale; in occasione del ventesimo anniversario della riunificazione tedesca, le casse tedesche hanno versato gli ultimi 70 milioni di euro alle potenze vincitrici, concludendo di fatto l’effetto del trattato.

2011 – Helle Thorning-Schmidt, leader del Partito Socialdemocratico danese diventa il primo ministro danese donna.

2013 – Naufragio di Lampedusa. A poche miglia dal porto di Lampedusa, un peschereccio si rovescia, provocando la morte per annegamento di almeno 368 migranti, in massima parte provenienti dall’Eritrea. Il 3 ottobre è stato dichiarato dal Parlamento Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione.

«Ho visto le immagini del naufragio all’isola dei Conigli e sono rimasto senza parole. Silenzio. Solo il respiro dei sommozzatori. E poi corpi ovunque. Incastrati nell’imbarcazione. Seduti, sdraiati. Sembra una scena irreale. E poi due corpi abbracciati. Due corpi che nella disperazione si sono stretti l’uno all’altro per darsi coraggio, per sperare forse in una salvezza possibile. Come i corpi di Pompei, pietrificati e abbracciati. Senza scampo.  […] E l’unica cosa che chi ci governa è in grado di fare è richiamare ogni volta l’Europa alle proprie responsabilità. È dire “questo è un problema che riguarda anche voi”. Errore: questo non è un problema, ma una questione che l’Italia ha affrontato nel modo peggiore, da sempre. In Italia a dettare legge in materia di immigrazione sono state le forze politiche più becere, ignoranti e razziste e su questo l’Europa non ha nessuna responsabilità. Queste morti pesano anche e soprattutto sulle loro coscienze». (Roberto Saviano)