Ora locale

  • Fuso orario: America/New_York
  • Data: Ago 09 2021
  • Ora: All Day

Data

Ago 09 2021

Ora

All Day

9 Agosto

Oggi è la Giornata mondiale dei popoli indigeni. È stata indetta dall’Assemblea delle Nazioni Unite nel 1994 per la salvaguardia e la promozione dei diritti delle popolazioni indigene.

1877 – Guerre indiane: battaglia di Big Hole – nei pressi del fiume Big Hole in Montana, una piccola banda di indiani Nasi Forati, che aveva rifiutato gli ordini del governo di spostarsi in una riserva, si scontra con l’esercito statunitense. L’esercito perde 29 soldati, gli indiani perdono 89 uomini.

1936 – Il velocista afroamericano Jesse Owens vince il suo 4° oro ai Giochi olimpici di Berlino.

1942 – Mohandas Gandhi viene arrestato a Bombay dalle forze britanniche.

1945 – Seconda guerra mondiale: bombardamento atomico di Nagasaki: una bomba atomica, chiamata in codice Fat Man, viene sganciata dal B-29 statunitense BOCKSCAR sulla città di Nagasaki, in Giappone, alle 11:02 di mattina (ora locale). Esplose a un’altitudine di 469 metri con una potenza pari a 22.000 tonnellate di TNT uccidendo all’istante 40.000 persone (25.000-60.000 verranno ferite). Si stima che morirono altre 40.000 persone per via delle malattie causate dal fallout nucleare e delle radiazioni.

1956 – Marcia delle Donne a Pretoria, capitale amministrativa del Sudafrica. L’obiettivo delle marciatrici era quello di protestare contro l’introduzione, nel 1952, delle leggi sull’apartheid per le donne nere e di presentare una petizione all’allora Primo Ministro sudafricano J. G. Strijdom.

1965 – Singapore ottiene l’indipendenza dalla Malaysia.

2002 – La “Venere ottentotta” viene traslata in Sudafrica. Saartjie Baartman era una giovane khoisan dall’accentuata steatopigia. Portata a Londra nel 1810, vi inaugurò la stagione degli “zoo umani”. Morta sei anni dopo a Parigi, i suoi resti (cervello e vulva) sono rimasti esposti al Museé de l’Homme fino al 1974. Vengono rimpatriati su richiesta del governo sudafricano. «Sono venuta a strapparti all’infelicità. Lontano dagli occhi taglienti dell’uomo divenuto mostro  Che abita nelle tenebre Con i suoi artigli di imperialista razzista Che seziona il tuo corpo pezzo per pezzo Che paragona la tua anima a quella di Satana E si prende per il Dio assoluto! Sono venuta a dare pace al tuo cuore appesantito».  (Diana Ferrus, poetessa sudafricana khoisan)